Medicina Tradizionale Cinese,  Programmi

ANIMA & CORPI: COME UNIRE MEDITAZIONE SHI-NE, QIGONG E SELF-TUINA

Perché il nome Anima & Corpi

Questo programma combina la meditazione buddista tibetana Shi-ne, la pratica energetica del Qigong Taoista e l’automassaggio Tuina della medicina Tradizionale Cinese allo scopo di promuovere lo sviluppo di una comunicazione diretta e fluida tra i diversi tipi di percezione e consapevolezza, tradizionalmente definiti corpi â€“ fisico, eterico, emotivo, astrale, mentale, spirituale.

Questa riconciliazione tra l’anima, qui intesa come principio cosciente,  con i diversi corpi , permette di espandere la consapevolezza e di ottenere una trasformazione evolutiva della persona in tutta la sua complessità,  ed è la premessa indispensabile per procedere verso pratiche più avanzate.

Come strutturare le sessioni di pratica

Ogni sessione si articola in tre fasi:

  1. introduzione teorica
  2. parte pratica
  3. verifica dei risultati

La parte pratica di divide a sua volta in tre momenti:

  1. rilassare il corpo e assumere la posizione
  2. meditazione Shi-ne, Qigong ed automassaggio Tuina
  3. contemplazione dei risultati, chiusura della pratica energetica e sviluppo dell’aspirazione spirituale

Nella parte teorica si considera la storia dei principi e delle tecniche impiegate, e così di volta in volta si approfondisce la capacità di farne esperienza.

La parte pratica si apre con qualche minuto di rilassamento per staccare dalle attività precedenti e prepararsi alla meditazione.

Si riflette sulle motivazioni della pratica e si sviluppa l’Intenzione di realizzarla

Si passa quindi alla pratica dello Shi-ne : il dimorare nella quiete.

Con tecniche del Qigong Taoista si focalizza la mente già rilassata e concentrata fino a percepire il Qi, ovvero il corpo eterico.

Quindi possiamo integrare la percezione energetica con consapevolezza corporea attraverso piccole tecniche di automassaggio del Tuina tradizionale.

Segue uno spazio di riflessione in cui si confronta la comprensione dei principi con i risultati dell’esperienza, in modo da individuare gli eventuali punti teorici da chiarire e le difficoltà pratiche da risolvere.

Per chiudere, si sviluppa l’aspirazione ad espandere e condividere universalmente i benefici della pratica.

Con questa sequenza possiamo ottenere una mente calma e lucida, un corpo flessibile e vitale, ed iniziare ad accostarci all’esperienza spirituale.

Le tecniche

Lo Shi-Ne (tibetano: zhi gnas, che viene tradotto ‘calmo dimorare’) è una pratica fondamentale comune a tutte le scuole del Buddismo Tibetano, ed equivale allo Shikantaka nello Zen, al Samatha dei Buddisti Theravadin, allo Zuowang Taoista e al Jingzuo dei Confuciani.

Con una tecnica semplice e naturale come la contemplazione e il conteggio dei respiri, lo Shi-ne sviluppa di pari passo la pace interiore e la consapevolezza, e per questo rappresenta da sempre il primo passo sul sentiero dell’evoluzione spirituale.

Il Qigong è l’arte di percepire, trasformare e guidare il Qi, l’energia vitale: deriva sostanzialmente dalla tradizione del Taoismo Esoterico e costituisce il fondamento teorico e pratico di tutta la Medicina Tradizionale Cinese.

Il Tuina è la digitopressione della Medicina Tradizionale Cinese, in altre parole l’agopuntura fatta con le mani: il programma comprende una piccola routine di autostimolazione dei punti utilizzata dagli yogi taoisti per risvegliare la percezione dell’energia vitale e sciogliere le tensioni che la meditazione in posizione statica può generare.

Perché unire meditazione, pratica energetica ed auto-massaggio

Con questa combinazione di pratiche meditative ed energetiche integrate alla consapevolezza del corpo fisico possiamo raggiungere un’esperienza che ci permette di comprendere i principi e le tecniche alla base del Vajrayana Tibetano e del Nei Dan Taoista: questo approccio aperto e non-confessionale rende la spiritualità Tantrica progressivamente accessibile alla mentalità occidentale in tutti i suoi aspetti.

Per quanto in questo programma l’aspetto teorico sia mantenuto volutamente al livello più elementare possibile, l’impostazione Tantrica è sensibile nell’enfasi che poniamo sull’integrazione attiva della coscienza in tutti i piani: fisico, energetico, emotivo, mentale e spirituale.

Molto più che considerare il rapporto corpo/mente come fa la psicosomatica, l’approccio Tantrico integra tutti gli aspetti che costituiscono l’Essere – e quindi anche il corpo fisico con le sue funzioni – nelle più elevate pratiche spirituali, così come integra la pratica spirituale in ogni singolo aspetto della vita quotidiana.

In questo particolare programma, prendere contatto con il corpo quando la mente è rasserenata dalla meditazione ci consente di percepirlo in modo molto più intenso ed allo stesso tempo di iniziare a sfaldare l’antinomia corpo/spirito che è ancora sottesa alla cultura occidentale.

Possiamo fondere l’esperienza della meditazione in una più profonda consapevolezza del corpo fisico attraverso la mediazione di una pratica energetica, ed avviare così una trasformazione evolutiva che unisca armoniosamente tutti gli aspetti dell’Esistenza.

La base ideale per qualsiasi progetto evolutivo

Una mente più calma e lucida ed un corpo più flessibile e vitale sono risultati importanti, e possono ben essere perseguiti per sé stessi, ma naturalmente il programma è concepito soprattutto per aprire la strada ad un percorso più profondo e radicale.

La trasformazione che si avvia con questo programma costituisce quindi il fondamento indispensabile per comprendere e realizzare le pratiche più avanzate, che integrano progressivamente tutti i Corpi e livelli di coscienza nel cammino spirituale.


Skip to content